Il Giornale Radio del Pomeriggio - martedì 21 aprile

Ascolta le notizie di LaPresse

Subito i dati della protezione civile che certificano un record di guariti da coronavirus in Italia altri 2.723 in un giorno, ma risalgono i decessi: sono 534 (ieri 454). I nuovi casi sono 2.729 su 52.126 tamponi. In Lombardia calano ancora le terapie intensive mentre spicca il dato del Piemonte che registra un incremento di 606 contagi da ieri. Nel pomeriggio il premier Conte ha parlato alle Camere ribadendo che "mascherine e distanziamento sociale" saranno mantenuti finché non si troverà un vaccino o una terapia. "L'app" per il tracciamento "sarà su base volontaria", ha spiega il presidente del Consiglio aggiungendo che il "programma per le riaperture sarà omogeneo su base nazionale". Per quanto riguarda le nuove misure economiche Conte ha spiegato: "Il governo invierà brevissimo al Parlamento un'ulteriore relazione con una richiesta di scostamento pari a una cifra ben superiore a quella stanziata a marzo che dovrebbe essere di 50 miliardi". L'Oms bacchetta la scelta di molti Paesi di eliminare le misure anti coronavirus perché "porterà con ogni probabilità a un ritorno dell'epidemia". Annullati l'Oktoberfest e la corsa dei tori di Pamplona. A Berlino obbligo mascherina su bus e metro. Nuova impennata del numero di morti registrati in Gran Bretagna nelle ultime 24 ore, dopo il consistente calo dei due giorni scorsi: a renderlo noto il ministero della Sanità, con altri 823 decessi nei soli ospedali, quasi il doppio di ieri. Il totale censito dei decessi sale a 17.337, mentre i contagi diagnosticati sfiorano 130mila, messaggio chiaro dell'Uefa alle singole federazioni: Campionati e coppe nazionali vanno terminate ha dichiarato l'organo presieduto da Aleksander Ceferin che ha incontrato la Figc e le altre federazioni in video conferenza specificando che alcuni casi speciali saranno valutati appena saranno pronte le linee guida per la partecipazione alle competizioni europee in caso di annullamento di un campionato