Il 25 aprile ai tempi del coronavirus: tricolore e 'Bella ciao' dal balcone
Il 25 aprile ai tempi del coronavirus: tricolore e 'Bella ciao' dal balcone

Festa della Liberazione senza tradizionali manifestazioni ma tante iniziative per celebrare la fine del nazifascismo 

 Una festa della Liberazione senza cortei e manifestazioni, nel 75esimo anniversario della fine dell'occupazione nazista in tutto il Paese: per la prima volta anche la storica e tradizionale manifestazione di Milano non si può fare, a causa del divieto di assembramento per l'emergenza coronavirus che tiene in scacco il mondo da settimane. Ma la celebrazione non sarà sotto tono, perché da più enti sono state organizzate iniziative ed eventi, anche a distanza e online, per ricordare uno degli anniversari più importanti e sentiti della Repubblica. In sostituzione del corteo nazionale che ogni anno parte da Milano alle 15, l'Associazione nazionale dei partigiani ha lanciato l'appuntamento per la stessa ora, ma sui balconi, per intonare 'Bella ciao' tutti insieme, con il tricolore esposto.

 "Andiamo avanti con il 25 aprile, con le celebrazioni, nel pieno rispetto dei dispositivi di sicurezza", ha annunciato l'Anpi. "In un momento intenso saremo insieme, con la Liberazione nel cuore. Con la sua bella e unitaria energia".

 L'Arci nazionale ha invece organizzato una maratona di artisti: "La Libertà è Resistenza sono le parole scelte da Arci per il 25 aprile di quest'anno che rappresenta, oggi più che mai, il momento per guardare al futuro riaffermando con forza i valori della Resistenza, della Costituzione e della democrazia", spiega l'associazione. "L'emergenza sanitaria non ha fermato la nostra comunità e sono centinaia gli appuntamenti promossi dall'Arci in tutta Italia per il 25 aprile tra letture, film, video, approfondimenti, trasmissioni ed incontri social". Tra questi anche '25menouno - Resistenti tutto l'anno', una maratona di artisti in programma domani, venerdì 24 aprile, a partire dalle 17.30. Interverranno tantissimi artisti, tra cui Ascanio Celestini, Dario Vergassola, Erica Mou, Frankie Hi-Nrg Mc, Gene Gnocchi, Giobbe Covatta, Giuseppe Cederna, gli Inti-Illimani. L'evento sarà trasmesso in diretta dalle 17.30 sulla pagina Facebook di Arci Nazionale. Tra gli appuntamenti per il 25 aprile ci sarà, tra gli altri, l'audio-presentazione del libro 'La bella resistenza. L'antifascismo spiegato ai ragazzi' a Mantova, le decine di iniziative in Toscana e la diretta di Novaradio di Firenze, il progetto in Puglia, sulla pagina Facebook di Arci Bari, 'Ogni giorno fa notte - parole per una prossima liberazione', con la pubblicazione di video autoprodotti che raccolgono lettere e testimonianze di pugliesi che hanno conosciuto la prigionia, il confino o l'internamento durante il ventennio fascista.

 Anche la Fondazione Circolo dei Lettori partecipa alle celebrazioni del 25 aprile con un ricco programma speciale in diretta Facebook a partire dalle 11.30. Protagonisti della giornata saranno l'attore Neri Marcorè, la scrittrice Silvia Avallone e l'antropologo Giuseppe Melillo. "75 anni fa l'Italia sconfiggeva il nazifascismo - ha detto la direttrice della Fondazione, Elena Loewenthal -. Sono figlia di ebrei perseguitati ma anche figlia di un partigiano che nel 1943, a diciassette anni, decise di salire in montagna a combattere per sé, per la sua famiglia, per il suo e il nostro Paese. La liberazione del 25 aprile ci riguarda tutti, chi c'era allora e chi è venuto dopo".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata