Gnudi ai turisti Usa: In Emilia tutto ok

Dalla nostra corrispondente Valeria Rubino

New York (New York, Usa), 6 giu. (LaPresse) - In un comunicato diffuso dall'ambasciata italiana negli Usa, "per favorire il flusso turistico in seguito al terremoto in Emilia", il ministro per gli affari regionali, il turismo e lo sport Piero Gnudi intende rassicurare tutte le persone "che hanno programmato o vogliono organizzare una vacanza nelle aree limitrofe: la regione Emilia-Romagna, le località balneari sull'Adriaco, i capoluoghi e le città d'arte nelle zone vicine all'epicentro dei terremoti del 20 e del 29 maggio scorsi sono perfettamente fruibili". In realtà a Modena moltissimi monumenti e chiese restano chiusi, stessa cosa a Ferrara e Mantova dove decine di verifiche sono in corso proprio negli edifici di maggior pregio artistica, che essendo antichi sono i più lesionati. "In particolare, la Riviera Adriatica non ha subito danni e tutte le strutture turistiche sono funzionanti" aggiunge Gnudi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata