Maltempo, decreto Genova e manovra, gli eventi da non perdere di mercoledì 31 ottobre

LaPresse e upday presentano gli eventi da non perdere del 31 ottobre 2018

Maltempo - Si torna a scuola, ma l'allerta resta alta (questa volta per la pioggia) in Piemonte, Valle d'Aosta e Liguria, oltre che in Trentino. Tregua nel centro sud, ma altri pesanti nubifragi sono previsti nei prossimi giorni. La sfortuna si accanisce su Genova e la Liguria: crollano dighe foranee (Rapallo), pezzi di strada (Portofino), affondano centinaia di barche (compresa quella di Berlusconi). La Liguria con le case abbarbicate sulle colline scoscese verso il mare, è il simbolo della forza ma anche della fragilità del nostro Paese. Abbiamo rubato terra al mare che, ora, sembra, se la sta riprendendo.

Decreto Genova - La Camera è riunita da 3 giorni per approvare il decreto Genova. Hanno discusso e votato emendamenti (350) anche nella notte appena trascorsa. Genova aspetta e non tutti sono convinti dei contenuti, degli interventi previsti, delle risorse stanziate e di come verranno utilizzate. Ma alla Camera si è discusso (scontro molto duro Pd-M5S) sul condono per Ischia. Tornando a Genova, i temi sono: risorse per porto, trasporti, viabilità e gli sfollati. Ma la questione più grossa è la ricostruzione: tempi della demolizione, chi paga (Aspi), in che tempi. Arrivare al nuovo ponte entro il 2019 non sarà facile. Ma Genova ne ha bisogno.

Manovra in Parlamento - Arriva alla Camera la manovra economica. Ieri sera vertice con Conte,Tria, Toninelli e Fraccaro. Il governo andrà avanti per la sua strada. Conte dice che la manovra sarà espansiva e che la frenata del Pil non lo preoccupa, Di Maio dice che è colpa del Pd (e Renzi gli dà del masochista), l'Unione Europea si chiede e ci chiede di chiarire come pensiamo di farcela e come faremo a sostenere i costi della manovra senza fare altro deficit. Salvini tace e il sottosegretario Buffagni spiega che l'Italia risponderà che siccome l'economia mondiale rallenta, l'Italia andrà in direzione opposta.

Cda Rai - Alle 10,30 Accordo raggiunto, ma solo in parte. Ci sono le proposte per i direttori dei Tg, mancano ancora quelli delle reti. Tante promesse, ma la lottizzazione partitica continua: Giuseppe Carboni (caporedattore del Tg2) dirigerà il Tg1 in quota M5S, Gennaro Sangiuliano al Tg2 (quota Lega) e Giuseppina Paterniti al Tg3 (quota M5S). Al TgR proposto il nome di Alessandro Casarin, mentre Luca Mazzà è stato traslocato al giornale radio.

Milan-Genoa - Si gioca, questa sera a San Siro la partita tra Milan e Genoa. A calendario faceva parte della prima giornata, ma venne rinviata per la tragedia del Ponte Morandi. Così, i rossoneri affrontano una dopo l'altra le due genovesi. Con la Samp hanno vinto (3-2). Se battono il Genoa raggiungono la Lazio al quarto posto. Se il Genoa vince supera Samp e Milan. Il pari lascia i rossoneri al quinto posto. Arbitra Pasqua.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata