Luis Muriel (a destra) con la maglia del Siviglia
Scontro M5S, calciomercato e tante mostre, gli eventi da non perdere di mercoledì 2 gennaio

LaPresse e Upday presentano gli eventi da non perdere di mercoledì 2 gennaio 2019

Calciomercato - Il colombiano Muriel (ex Udinese e Samp) torna in Italia dal Siviglia. Vestirà la maglia della Fiorentina che ha battuto il Milan nella corsa all'attaccante e fantasista ventisettenne. Il calcio giocato è (quasi) fermo, ma da domani è ufficilamente aperto il calciomercato invernale. Come sempre, le società si portano avanti col lavoro. Quest'anno, tra l'altro, il mercato d'inverno durerà più a lungo: fino alla fine del mese. A questo punto il Milan (limitato dal fairplay finanziario) dovrebbe dirottare le sue attenzioni su Manolo Gabbiadini (anche lui ex Samp) ora al Southampton. Ma si parla anche (sempre per il Milan) di Barrios e Sensi. La Spal ha preso il portiere Viviano (altro ex Samp di ritorno) e il Bologna punta su Soriano e Sansone dal Villareal. La Juve vuole Ramsey dell'Aersena. E basta un tweet a Pogba per accostare addirittura Koulibaly al Manutd. Per l'Inter di 'Ndombelè del Lione. Si parla tanto e per un mese si parlerà ancora di più.

Scontro nel M5S - Dopo la battaglia delle ultime settimane sulla manovra, Camera e Senato sono chiuse e riapriranno tra una settimana: mercoledì 9 gennaio. La politica dei fatti è ferma. Ma si discute molto. Nel M5S tiene banco la questione dei dissidenti: Due senatori (Gregorio De Falco e Saverio De Bonis) sono già stati espulsi per il reato di dissenso. Altri due parlamentari europei, Giulia Moi e Marco Valli hanno ricevuto la stessa condanna per motivi diversi. Paola Nugnes e Elena Fattori sono in attesa di sentenza dei Probiviri. E Nugnes, amaramente, si chiede: "Dove ho sbagliato? Forse quando ho creduto che uno vale uno, la democrazia diretta...? Forse mi sono fatta un sogno".

Fattura elettronica - Novità per il Fisco nel 2019: dal ieri (ma oggi è il primo giorno lavorativo) è iniziata l'era della fattura elettronica. Un obbligo per le aziende, i professionisti e gli artigiani titolari di partita Iva residenti in Italia. E non solo: i destinatari, compresi i consumatori, sono chiamati ad essere in grado di ricevere il documento in formato digitale, ovvero l'Xml che consentirà all'Agenzia delle Entrate di verificare la correttezza e di stanare, eventualmente, i 'furbetti'. Esce di scena il documento in formato Word o Pdf. Si dovranno adeguare milioni di cittadini, ma anche circa 2,8 milioni tra microimprese e Pmi e 4.500 grandi aziende. La novità, tra l'altro, interessa anche 500mila aziende agricole e per aiutarle ad adeguarsi la Coldiretti ha predisposto una apposita task force nei propri uffici a livello nazionale.

Mostre a Roma - Molta gente è ancora in ferie. Spesso questi giorni tra Capodanno e l'Epifania sono adatti per andare a vedere qualche mostra. Ecco cosa c'è a Roma: fino al 6 gennaio al Macro: "La bandiera del mondo - 1+1=3" di Michelangelo Pistoletto e Angelo Savarese; Michelangelo adolescente - Fondazione Fendi fino al 10 marzo;  Massimo Sestini - "L'aria del tempo", foto Wegil; Winckelmann "Capolavori diffusi nei Musei Vaticani" - Musei Vaticani fino al 9 marzo; Ovidio - "Amori, miti e altre storie" - Scuderie del Quirinale fino al 20 gennaio; Picasso - La scultura, Galleria di Villa Borghese fino al 3 febbraio; Pollock e la scuola di New York - Vittoriano ala Brasini fino al 24 febbraio; Andy Warhol - Vittoriano ala Brasini fino al 3 febbraio.

Mostre a Milano e in altre città - Ed ecco le dieci mostre da non perdere secondo ArtLife nelle maggiori città italiane (Roma esclusa): Antonello da Messina. Dentro la pittura (Milano, Palazzo Reale, fino al 2 giugno); Animali nell’arte. Dal Rinascimento a Ceruti (Plazzo Martinengo, Brescia, fino al 9 giugno); Sandy Skoglund. Visioni Ibride (Torino, Camera fino al 23 marzo). Fin qui quelle in corso. In arrivo: Letizia Battaglia. Fotografia come scelta di vita (Casa dei Tre Oci, Venezia; Luc Tuymans. La Pelle (Palazzo Grassi, Venezia); Arshile Gorky. 1904 – 1948 (da maggio 2019 Ca’ Pesaro, Venezia); Giorgio De Chirico. Il volto della metafisica (29 marzo – 7 luglio.
 

Genova, quella volta sul Ponte - Dopo il crollo del Ponte Morandi il Presidente di Palazzo Ducale, Luca Bizzarri si rivolge ai cittadini di Genova chiedendo di esprimere i loro sentimenti attraverso degli scritti. Centinaia di persone, non solo genovesi, hanno risposto alla chiamata che diventa adesso una mostra. Nella sala Ducale Spazio Aperto saranno esposti tutti i racconti, circa 500 tra scritti e fotografie, mentre nel colonnato del Cortile Maggiore una grande immagine del ponte, al momento della sua inaugurazione, è accostata ad alcune parole significative che emergono dai racconti. La mostra è organizzata dalla rivista Domus in colaborazione con il Goethe Institute.
Una selezione di racconti è pubblicata nel libro Quella volta sul ponte.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata