Manovra e Genova, gli eventi da non perdere di martedì 9 ottobre

LaPresse e upday presentano gli eventi da non perdere di martedì 9 ottobre 2018

Def - Cominciano alla Camera le audizioni sulla Nota di Aggiornamento al Documento di Economia e Finanza 2018 (Def). Le Commissioni Bilancio di Camera e Senato, riunite insieme nella sala del Mappamondo, ascolteranno il ministro dell'Economia Giovanni Tria (ore 10), i rappresentanti di Bankitalia (11.30), dell'Istat (ore 12.45) e della Corte dei conti (ore 14) e in serata il presidente dell'Ufficio parlamentare di bilancio (Upb) Giuseppe Pisauro (ore 20.15). Molti i dubbi da chiarire in vista della discussione in aula che comincia giovedì. Dalla congruità dei dati, alla reale possibilità che l'auspicata crescita possa supportare un rapporto deficit/Pil al 2,4% per il 2019. Tria dovrà anche fugare i dubbi sollevati da Confcommercio che ha studiato i numeri e ha sentenziato che per sostenere le spese previste per flat tax, Fornero, reddito di cittadinanza ecc., il rapporto deficit/Pil salirà in realtà al 2,9%. Il tutto con lo spread a 303 e la Borsa (ieri) in picchiata (-2,43%).

Genova - Genova porta a Roma il suo dolore, le sue richieste e le sue critiche al decreto per la ricostruzione del ponte crollato il 14 agosto. Ieri, in Liguria, il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli ha sentito le urla e gli slogan della gente della Valpolcevera: non solo degli sfollati ma di quelli che abitano a Nord del viadotto e che da quel giorno pagano anche in termini economici. Oggi (dalle 10 alle 12,30) i rappresentanti del porto e dell'economia cittadina che intorno al porto vive e dal porto in gran parte dipende, vengono ascoltati dalle Commissioni Ambiente di Camera e Senato. Sul tavolo c'è il decreto che, a Genova, tutti giudicano inadeguato sia dal punto di vista economico che normativo. Toninelli, ieri, ha chiesto di non criticarlo "perché è scritto col cuore", ma anche detto che verrà modificato. Oggi capiremo se e come.

Il baco di Google - Un bug di Google+ nel mese di marzo avrebbe messo a rischio i dati privati degli account di 500mila utenti. Lo ha confermato la società, annunciando una serie di modifiche alla privacy e il blocco del servizio di Google+, dopo una denuncia del Wall Street Journal. Il quotidiano finanziario ha riportato per primo la notizia e ha affermato che i massimi dirigenti della compagnia avrebbero coperto l'incidente per timore di un intervento da parte delle autorità di regolamentazione. Google ha risposto di non aver rivelato l'incidente perché non è stata in grado di identificare con precisione gli utenti interessati, nè sarebbe stato possibile trovare prove di abusi. Ancora una volta privacy e dati sensibili sono al centro dell'attenzione. Dopo Facebook anche Google si trova di fronte al tema della fiducia. Miliardi di persone consegnano ogni giorno le loro vite e i dati che le identificano a piattaforme social sulla cui solidità e affidabilità ci sono sempre più dubbi.

Olimpiadi 2026 -  A Buenos Aires si conclude la 133esima sessione del Comitato Olimpico Internazionale. Sul tavolo la ratifica delle candidature per i Giochi Olimpici invernali del 2026. In gara sono rimasti tre progetti: Calgary (Canada), Stoccolma e Milano-Cortina. Calgary, che ha ospitato i Giochi nel 1988, offre strutture all'altezza e esperienza, ma la candidatura deve passare a vaglio di un referendum il 13 novembre. Stoccolma ha forza, prestigio e strutture, ma mancano le piste per bob, slittino e skeleton che dovrebbero gareggiare in Lettonia. Milano-Cortina è un progetto al top: le Tofane per lo sci alpino, Santa Caterina Valfurva per lo sci nordico e Anterselva per il biathlon sono garanzie assolute. Sullo sfondo la bega con Torino che si è sfilata ma non vuole lasciare via libera al lombardo-venbeto. La decisione verrà presa nel settembre del 2019 nella 134esima sessione del Cio in programma a Milano che potrebbe essere spostata a Losanna.

Titanic - Era il 16 gennaio del 1998 quando in Italia arrivò Titanic. Il film, diretto da James Cameron e già uscito da un mese negli Stati Uniti, era destinato a diventare uno dei successi cinematografici maggiori di tutti i tempi ed entrare prepotentemente nell'immaginario collettivo. Consegnò Kate Winslet e Leonardo DiCaprio alla fama internazionale, aprendo a entrambi le porte di una carriera di soli successi. Sono passati vent'anni e questo film (costato oltre 200 milioni di dollari e vincitore di 11 premi Oscar) resta una pietra miliare, osannato dalla critica e amato dal pubblico. Per chiudere degnamente l'anno di celebrazioni per il ventennio di Titanic, il film viene proiettato in diverse sale italiane fino a mercoledì sera.

Giornata mondiale della Posta - Si celebra oggi la giornata mondiale della Posta che ricorda la nascita (9 ottobre 1874) a Berna dell'Unione Generale delle Poste sottoscritta da 22 Paesi. La ricorrenza è stata introdotta nel 1969. La giornata viene celebrata da Poste Italiane con l'emissione di annulli filatelici speciali e visite (per gruppi e scolaresche) al Museo Storico della Comunicazione che ha sede a Roma Eur. Certo, con l'avvento di Internet, la Posta non è più la stessa. Nel 1993, in Italia, si spedivano 6,9 miliardi di oggetti postali già scesi a meno della metà nel 2010. Per contrasto, ovviamente, è cresciuta a dismisura la dimensione della comunicazione via mail. Oggi, i servizi postali rappresentano circa un decimo (3,8 miliardi su 30,8) del bilancio di Poste Italiane, ma i temi dell'efficacia, della certificazione e della rapidità della comunicazione, anche nel mondo del web,  non sono del tutto risolti.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata