Conte e Tria a Bruxelles con Moscovici
Fiducia e tanta Champions, gli eventi da non perdere di martedì 27 novembre

LaPresse e upday presentano gli eventi da non perdere di martedì 27 novembre 2018

Manovra - Il governo conferma che intende trattare con la Ue sulla manovra di bilancio. Lo ha confermato il vertice di ieri sera (Conte, Salvini, Di Maio, Tria) che ha concordato una serie di emendamenti con tre obiettivi: mantenere i caposaldi del programma (reddito di cittadinanza e riforma delle pensioni), spostare alcune risorse sugli investimenti (anche per la salvaguardia del territorio) e vedere se i nuovi numeri fanno abbassare intorno al 2% il rapporto deficit/pil. Oggi, queste notizie andranno al vaglio dei mercati: Borsa e Spread, ieri sono migliorati. E sempre oggi, Cgil, Cisl e Uil mettono a punto la loro piattaforma unitaria sulla legge di Bilancio. Una volta, i governi tremavano, quando i sindacati si preparavano alla lotta. Come andrà questa volta?

Sicurezza - In arrivo un'altra fiducia. Oggi pomeriggio (ore 17, alla Camera) il governo verifica la sua maggioranza sul disegno di legge Sicurezza, cavallo di battaglia di Salvini che ha trovato qualche difficoltà a farlo inghiottire ai M5S. Lo stesso provvedimento ebbe necessità delle fiducia anche al Senato (7 novembre scorso). E' dunque il primo che ha bisogno di due fiducie per passare. Ma Salvini non si fidava a lasciarlo ancora appeso (scadrebbe il 3 dicembre) e ha scelto di forzare la mano.  Il decreto abolisce il permesso umanitario per i profughi. Introduce nuove norme permanenza nei centri di prima accoglienza e cittadinanza, estende il Daspo ai sospetti terroristi e toglie la cittadinanza a chi è condannato per terrorismo. Non piace a diversi %Stelle, soprattutto a quelli che fanno capo a Roberto Fico.

Pensioni -  Alla Bocconi (Milano, ore 15) si riuniscono "Gli Stati generali delle pensioni". In realtà, si tratta di una tavola rotonda molto interessante sul tema: "Crescita, stabilità dei conti pubblici e del sistema pensionistico. Un dialogo tra diverse idee". Ci saranno: il presidente dell'Inps Tito Boeri, l'ex ministro Elsa Fornero, il consigliere di Palazzo Chigi, Marco Leonardi, Dario Focarelli (Ania), Carlo Favero (Deutsche Bank), Andrea Roventini (professore a Pisa), modera il docente della Bocconi, Francesco Giavazzi. Con questi nomi, hai visto mai che, finalmente, si capisca chi ha ragione su quota 100 e dintorni?



Libertà di Stampa - A Bruxelles (Eurocamera) si svolge oggi un interessante confronto sulla libertà di stampa e la tutela della professione giornalistica. Partecipano, il presidente dell'Europarlamento, Antonio Tajani, il suo vice David Sassoli, il presidente dell'Ordine dei giornalisti Carlo Verna, il segretario della Fnsi, Raffaele Lorusso e Renate Schroeder, direttore della Federazione europea della Stampa. L'ha organizzato l'eurodeputata S&D Isabella De Monte. Il tema è caldo: tra giornalisti sotto attacco e copyright reso incerto dall'utilizzo delle notizie fatto dalle grandi piattaforme social, il giornalismo rischia di trovarsi senza soldi, senza tutele, senza diritti e con la sensazione di essere diventato quasi inutile nel mare magno dell'informazione "fai da te". C'è ancora spazio per un'informazio e professionale?

Champions Roma - Nella quinta e penultima giornata della fase a gironi, alle 21, stadio Olimpico, la Roma di Di Francesco ospita il Real Madrid (girone G). Se la Roma vince, è qualificata, se pareggia, quasi, se perde è un guaio perché il Cska potrebbe avvicinarsi. In classifica, Roma e Real sono alla pari con 9 punti, i Cska ne ha 4 e il Viktoria Plzen, 1. Madrilisti in crisi (sabato hanno perso 3-0 con l'Eibar) Roma reduce dalla sconfitta di Udine. Probabili formazioni: Roma (3-4-3): Olsen; Manolas, Fazio, Juan Jesus; Florenzi, Nzonzi, Cristante, Kolarov; Under, Schick, El Shaarawy. Real Madrid (4-3-3): Courtois; Carvajal, Varane, Ramos, Marcelo; Modric, Kroos, Isco; Vazquez, Benzema, Bale.

Champions Juve - Anche la Juve (Gruppo H) ha 9 punti ed è seguita da Manchester United (7), Valencia (5), Young Boys (1). Questa sera, re 21, Allianz Stadium di Torino, affronta il Valencia già battuto all'andata fuori casa. Serve una vittoria per togliersi il pensiero e puntare al primo posto. Le formazioni Juventus (4-3-1-2): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Dybala; Mandzukic, Ronaldo. Valencia (4-4-2): Neto; Piccini, Diakhaby, Gabriel Paulista, Gayà; Carlos Soler, Dani Parejo, Kondogbia, Gonçalo Guedes; Santi Mina, Rodrigo.

 

 


TORINO - Juventus Stadium ore 21.00
Champions League, Juventus-Valencia fase a gironi 5a giornata
ROMA - Stadio Olimpico ore 21.00 FOTO
Champions League,Roma-Real Madrid fase a gironi 5a giornata
FOTO

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata