Conte e Junker
Dalla manovra alle bertucce, gli eventi da non perdere di lunedì 26 novembre

Lapresse e upday presentano gli eventi da non perdere di lunedì 26 novembre 2018

Manovra - Tavolo aperto a Bruxelles tra Unione Europea e Italia sulla manovra di bilancio del nostro governo. E questa sera è in programma un vertice di governo con il premier Giuseppe Conte, i due vice Salvini e Di Maio e il ministro dell'Economia, Giovanni Tria. Il governo deve mettere a punto una strategia di confronto con Junker che, a quanto è dato di capire, non sarà il muro contro muro. Salvini ha dato qualche segnale positivo sul rapporto deficit/Pil ("2,2 o 2,6 non è un problema di decimali"). La Ue chiede cambiamenti, altrimenti la procedura d'infrazione sarà inevitabile, il governo afferma di voler mantenere le proprie linee e scelte che nascono dalla volontà di "difendere i cittadini". Sarà un percorso lungo e non facile. Ma almeno è cominciato.

Sicurezza e anticorruzione - Sono i due cavalli di battaglia di Lega e M5S. Il disegno di Legge sulla Sicurezza va in aula a Montecitorio con l'obiettivo di arrivare al voto alla fine della settimana. In Commissione Giustizia del Senato, invece, si affronta il dl anticorruzione (misure in materia di contrasto ai reati contro la pubblica amministrazione, e sulla trasparenza finanziaria dei partiti). I due provvedimenti seguono percorsi paralleli. Nel M5S ci sono maldipancia sulla Sicurezza (soprattutto per quanto riguarda l'asilo ai migranti) e da parte della Lega c'è stato il tentativo di derubricare  il reato di peculato ad abuso d'ufficio. Per questo il dl anticorruzione dovrà tornare alla Camera dopo che il Senato avrà cancellato la norma sul peculato. Percorsi con molti rischi e qualche trappola.

Confine Messico-Usa - Ancora forti tensioni al confine tra Messico e Stati Uniti. A Tijuana, centinaia di migranti della carovana partita dall'Honduras hanno cercato di passare la frontiera e gli Usa hanno chiuso tutti gli accessi. Oggi ci proveranno di nuovo e i rischi di scpontri e spargimento di sangue, sono molto forti. Ieri, a frontiera ancora aperta, i migranti sono stati respinti con i lacromogeni. Cosa potrebbe accadere oggi? E cosa dirà Trump?

Ponte Morandi - Oggi alle 12 scadono i termini per la presentazione dei progetti di demolizione e ricostruzione del Ponte Morandi a Genova. Andranno consegnati a Genova nel "Matitone" sede del Commissario alla ricostruzione, Marco Bucci (sindaco di Genova). Tra i progetti ci saranno sicuramente quelli di Fincantieri e SaliniImpregilo e quello di Autostrade. La decisione dovrà essere presa entro il 10 dicembre. Il cantire per la demolizione potrebbe partire entro il 15. Ma tra i progetti è possibile che ce ne sia qualcuno che si propone di consolidare i due monconi e ricostruire solo la campata centrale. Con tempi molto più brevi e spesa assai ridotta. Poi c'è la questione di Autostrade: le si permetterà di partecipare, almeno per la demolizione?

Bertucce rapite - Non tutti lo sanno, ma ogni anno diverse centinaia di cuccioli di bertuccia (Macaca sylvanus) vengono rapiti alle loro madri per essere legati a una catena e portati in giro nelle piazze del Nord Africa e essere fotografati con i piccoli turisti. Se ne parla oggi a Roma nel convegno organizzato dai Carabinieri Forestali e dalla Lav. Negli ultimi 40 anni le bertucce sono passate da 21mila a 7.000 esemplari e la mano dell'uomo che le rapisce per un utilizzo umiliante è la maggiore responsabile di questo calo. Italia e Spagna sono i Paesi che registrano il record negativo di importazione illegale da Marocco e Algeria). Nel convegno si parlerà di repressione del fenomeno, di conservazione e integrazione degli animali. L'invito è a rinunciare a un "selfie con la bertuccia"

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata