Bilancio, Juve-Inter e Virginia diffamata, gli eventi da non perdere di giovedì 6 dicembre

LaPresse e upday presentano gli eventi da non perdere di giovedì 6 dicembre 2018

Manovra - Manovra in aula a Montecitorio questa mattina dalle 8,30 alle 13,30. Quasi certo che, a un certo punto, verrà posta la fiducia per poi sospendere la seduta (24 ore previste dal regolamento) e andare domani al voto. Il paradosso è che si voterà la fiducia su una manovra che sarà molto diversa da quella che diventerà legge entro la fine dell'anno. Ci saranno gli incentivi per acquistare le auto elettriche e le norme sul lavoro delle donne incinte fino al nono mese, ma su pensioni e reddito di cittadinanza si dovrà attendere ancora qualche giorno. Oggi ci sarà un vertice (Conte-Di Maio-Salvini-Tria) e altri ce ne saranno fino a martedì quando Conte andrà a Strasburgo per incontrare Juncker e portare a casa il famoso accordo.

Mogherini di pace - Federica Mogherini, Alta rappresentante dell'Unione europea per gli Affari esteri e la politica di sicurezza, partecipa oggi a Milano  al 25° Consiglio dei ministri dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE), presieduto dal Ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi. Si tratta della riunione annuale in cui i ministri dei 57 paesi membri dell'Osce fanno il punto e intensificano il dialogo sulle questioni di sicurezza nell'area. Mogherini parlerà nella sessione plenaria e avrà diversi incontri bilaterali. l'Alta vedrà separatamente il ministro degli esteri ucraino Pavlo Klimkin  e il suo collega russo Sergey Lavrov. I due rappresentano, in questa fase, l'area di tensione più pericolosa nel Vecchio Continente.

Juve-Inter - Venerdì sera, all'Allianz stadium si gioca la partita fra le due squadre più amate-odiate d'Italia. Il 39 per cento dei tifosi sono bianconeri e il 19% nerazzurri. Ma il 38% odia la Juve e il 40% detesta l'Inter. Una (la Juve) è in testa alla classifica con un record mostruoso di 13 vittorie e un pareggio )(40 punti), l'altra (l'inter) è terza a 11 punti dalla vetta. La squadra di Spalletti è in forma e potrebbe riaprire il campionato, ma quella di Allegri è addirittura irritante per la splendida superiorità impreziosita dai gol di Cistiano Ronaldo. Probabili formazioni: Juve (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, De Sciglio; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Dybala, Mandzukic, Ronaldo. Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio; De Vrij, Skriniar, Asamoah; Vecino, Brozovic; Perisic, Nainggolan, Politano; Icardi. 

Raggi diffamata - Si dibatte (ore 14 Tribunale di Milano) la causa per diffamazione che vede parte lesa la sindaca di Roma, Virginia Raggi e, accusati, la giornalista di "Chi" Giulia Cerasoli e il suo direttore Alfonso Signorini. Si era nel maggio del 2016 e "Chi" attribuì alla Raggi (che in quel periodo aveva problemi col marito, Andrea Severini) una relazione con Daniele Frongia, attuale assessore allo Sport di Roma Capitale. La sindaca ha spiegato che lei e il marito si erano "allontanati per ricostruire". "La forza di questa notizia falsa - ha scritto Raggi -  è stata una marea, mi ha travolta. Era un'invenzione pura, non sono mai stata né fidanzata, né amante, né ho mai avuto una relazione intima o affettiva con lui,... mi ha lasciata basita e fatto stare male essere accusata di avere favorito un mio amante".

Io so(g)no - Viene presentata oggi a Roma (Museo delle Mura) la mostra "Io so(g)no - Sguardi dei minori stranieri non accompagnati sulla loro realtà e i loro sogni”. L'iniziativa nasce da un progetto dell’UNHCR, Agenzia ONU per i Rifugiati, in collaborazione con l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza (AGIA). Attraverso gli scatti esposti dal 7 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019 al Museo delle Mura, 15 minori di età compresa tra i 14 e i 17 anni, provenienti da Egitto, Albania, Eritrea, Gambia, Filippine, Somalia, Ghana e Nigeria, ospiti delle strutture d’accoglienza “Il Tetto Casal Fattoria” e “La città dei ragazzi”, raccontano la propria vita e i loro sogni in Italia.
La mostra è il risultato di un percorso formativo sul linguaggio fotografico che si è articolato in 6 giornate di formazione basate sulla tecnica del learning by doing,

PoliticaPresse - Forum con Matteo Richetti (Pd), oggi, alle 12 nella sede dell'agenzia LaPresse. Il senatore Pd, già candidato alle primarie e poi ritiratosi, risponderà alle domande del direttore di LaPresse, Vittorio Oreggia e della giornalista Nadia Pietrafitta. L'intervista, trasmessa in diretta Facebook sulla pagina di LaPresse, fa parte della serie "PoliticaPresse" 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata