Giubileo, nessuna resa alla paura del terrorismo: già boom di iscritti

di Maria Elena Ribezzo

Città del Vaticano, 27 nov. (LaPresse) - L'ombra del terrorismo sulla Cupola di San Pietro non ferma i pellegrini. L'8 dicembre alle 9.30 Papa Francesco aprirà la Porta Santa della Basilica di San Pietro per dare inizio al Giubileo straordinario della Misericordia e la piazza si annuncia gremita di fedeli. Per la prima volta, infatti, è possibile prevedere in anticipo e con certezza quante persone saranno presenti a San Pietro ogni giorno, perché per il passaggio sotto la principale delle Porte Sante occorre effettuare una registrazione online. Per districarsi in rete, sul sito ufficiale del Giubileo, www.im.va (IM sta per Iubilaeum Misericordiae), i meno esperti di tecnologia hanno a disposizione un video tutorial.

I numeri, a dieci giorni dall'evento, sono già alti. "Abbiamo avuto richieste di gruppi interi e di singole persone. Avremo la piazza piena certamente, l'8 dicembre, per l'apertura", ha detto il regista dell'Anno Santo, monsignor Rino Fisichella. Dal 12 novembre, giorno in cui è stato caricato online il formulario, si sono avute già oltre 100 mila registrazioni per l'8 dicembre. Ma già il giorno stesso, dopo appena un'ora e mezzo, le registrazioni erano 35 mila.

Monsignor Fisichella è certo che non si alzerà nessuna bandiera nera del sedicente Stato Islamico sul Vaticano: "Ma neanche una bandiera bianca", ha detto in un'intervista rilasciata a Radio Vaticana. Non ci sarà, insomma nessuna resa all'idea di spostare o annullare il Giubileo: "Siamo consapevoli che c'è un Giubileo, cioè un evento che è caratteristicamente un evento di pace, un evento di misericordia. E questo deve essere il nostro primo pensiero".

Per registrarsi è necessario compilare un modulo suddiviso in quattro pagine, nelle quali si devono inserire i dati generali del gruppo o del singolo pellegrino (provenienza, lingua e tipologia), anagrafici e di contatto del singolo pellegrino, o in caso di gruppo del responsabile ed eventualmente del vice-responsabile. Questo consente l'inserimento del proprio indirizzo email nella mailing list dell'organizzazione, per ricevere tutte le informazioni utili, che si potranno ricevere anche via sms. Al termine della registrazione, si riceve una e-mail contenente un link, seguendo il quale si può creare la propria password.

Utilizzando il proprio indirizzo e-mail e la password scelta, si potrà entrare nell'area riservata, dove sarà possibile modificare la propria scheda di registrazione, iscriversi ai Grandi Eventi del Giubileo e prenotare il passaggio della Porta Santa di San Pietro. I grandi eventi del Giubileo sono quelli per cui si prevede la massima affluenza di persone. Si tratta delle giornate dedicate agli Operatori dei Pellegrinaggi, al Giubileo della Spiritualità della Divina Misericordia, al Giubileo dei diaconi, dei sacerdoti, degli ammalati e delle persone disabili, degli operatori e dei volontari della Misericordia, dei Catechisti e al Giubileo Mariano.

Nella propria area, si può prenotare il pellegrinaggio, scegliendo il giorno e specificando la preferenza tra mattina (7.00 - 13.00) o pomeriggio (13.30 - 17.00), tenendo presente che non è possibile prenotarsi per il passaggio sotto la Porta Santa nei giorni di udienza generale (mercoledì), udienza giubilare del sabato (una al mese), dei grandi eventi e di altre celebrazioni in cui sarà presente Papa Francesco, perché l'ingresso in quei giorni è riservato ai partecipanti ai singoli eventi.

La risposta della segreteria organizzativa per il Giubileo alla prenotazione arriva via posta elettronica, con l'indicazione dell'orario migliore per effettuare il pellegrinaggio, insieme a un voucher da stampare e presentare all'ingresso del percorso protetto verso la Porta Santa di San Pietro, presso i giardini di Castel Sant'Angelo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata