Giglio, Foschi: Pronti a svuotare serbatoi

Roma, 31 gen. (LaPresse) - "Le operazioni di estrazione del carburante dai serbatoi della Costa Concordia inizieranno tra 24 ore". Lo afferma il presidente e amministratore delegato di Costa Crociere, Pier Luigi Foschi, nel corso di un'audizione in commissione Lavori pubblici al Senato, nell'ambito di una indagine conoscitiva sul naufragio della Costa Concordia, avvenuto venerdì 13 gennaio sugli scogli delle Scole a largo dell'Isola del Giglio. "Occorrono - spiega Foschi - 24 ore di lavoro per installare le pompe, appena le condizioni del mare lo consentiranno inizieranno le operazioni di estrazione del carburante". Nel corso dell'audizione, l'ad di Costa Crociere ha spiegato che gli equipaggi della compagnia fanno esercitazioni per la sicurezza ogni 14 giorni e che "la nave non aveva nessuna avaria per ciò che consente dispositivi di sicurezza. Sono state fatte delle illazioni sui componenti che non avrebbero funzionato durante l'impatto e dopo. E' stato rilevato trafilaggio di acqua da una sola porta stagna e da quello che abbiamo potuto rilevare lo scoglio (incastratosi nella chiglia della Concordia) è vicino alla paratia che ospita questa porta, dove è stato notato trafilaggio".

"E' stata fatta anche un'illazione - prosegue Foschi - circa il fatto che il sistema d'emergenza di produzione di energia elettrica non abbia funzionato. Non è così. Il diesel di emergenza è entrato subito in funzione. Non c'è stato l'allacciamento al quadro principale, che è collocato sopra la sala macchine, la prima zona ad allagarsi. E' stato necessario attivare l'interruttore manualmente e il ritardo è stato di un minuto e mezzo ed è anche dovuto al black out immediato che si è verificato per via dell'allagamento del locale che ospita tutti i quadri elettrici". Foschi ha poi ammesso che è "probabile che sia intercorso troppo tempo tra l'allarme e l'ordine di evacuazione", e ha spiegato che la Concordia non tornerà più a navigare: "Anche la compagnia di assicurazioni è pronta a dichiarare la perdita totale" .

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata