Genova, uccide l'ex moglie e tenta il suicidio

La coppia è di origine albanese: la tragedia in un appartamento di Marassi

Ennesimo caso di femminicidio. Un cinquantenne ha ucciso l'ex moglie a coltellate e poi ha tentato il suicidio. È accaduto ieri sera nel quartiere Marassi, a Genova. Vittima una 40enne, aggredita mortalmente dall'ex coniuge nell'appartamento in cui lavorava come colf. La coppia è di origine albanese, ma risiede in Italia da anni. È stato il datore di lavoro a trovare il cadavere della donna accanto all'uomo ferito e a chiamare i soccorsi. L'uomo, che si è inferto una coltellata all'addome, è ricoverato all'ospedale San Martino. È in stato di fermo per omicidio.