Genova, tassisti contro Uber: incontro in Prefettura

Genova, 12 set. (LaPresse) - Si rischia anche a Genova un protesta dei tassisti contro la app Uber, che fornisce agli utenti un servizio di trasporto persone. Una rappresentanza delle organizzazioni sindacali dei tassisti questa mattina ha incontrato il viceprefetto reggente Paolo D'Attilio per manifestare la propria contrarietà a un sistema che viene definito "assolutamente illegale". "Il trasporto pubblico di persone - scrivono in un volantino - è permesso solo a professionisti del settore che devono rispettare normative molto rigide e sostenere un'adeguata preparazione".

E, rivolgendosi a colleghi o cittadini che fossero tentati di aderire al sistema Uber: "Se ti presti a collaborare con chi non ha nessuna intenzione di adeguarsi alla legislazione italiana del settore ti riterremo complice informato dei fatti e valuteremo ogni iniziativa possibile per tutelare il rispetto delle leggi e della nostra professione". Al termine della riunione i rappresentanti dei tassisti hanno preferito non rilasciare dichiarazioni annunciando che la loro posizione sarà resa nota con un comunicato stampa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata