Genova, padre e figlio uccisi in strada: confessa omicida
L'omicida ha sparato dopo una lite, scoppiata per alcuni apprezzamenti sgraditi all'omicida

Ha confessato l'uomo che ha ucciso padre e figlio, Adriano e Walter Lamberti, davanti ad un bar a Genova Pegli. L'uomo era fuggito a piedi ma è stato fermato dalla polizia. L'omicida ha sparato dopo una lite. Il padre 51enne è intervenuto per difendere il figlio 27enne ed è stato il primo ad essere ucciso. Poi è toccato al ragazzo, che è morto in ospedale per le ferite. La lite è scoppiata per alcuni apprezzamenti sgraditi all'omicida.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata