Genova non si ferma, trasporto eccezionale dell'Ansaldo Energia
Genova non si ferma. Questa notte, dallo stabilimento di Campi di Ansaldo Energia, vicinissimo al luogo del crollo del ponte Morandi, è partito un trasporto eccezionale. Si tratta di un componente di una turbina per una centrale elettrica di Mornaguia in Tunisia. L’enorme manufatto doveva essere portato rapidamente nello stabilimento di Cornigliano per poi essere imbarcato per la Tunisia. L’operazione (già di per sé complessa) era ovviamente complicata dalla situazione. Ma, fanno sapere da Ansaldo Energia, c’è stata la piena collaborazione di tutti: forze dell’ordine, apparati tecnici, Vigili del Fuoco: “Questo trasporto eccezionale è reso possibile grazie alla collaborazione delle istituzioni locali e nazionali e delle forze dell'ordine che, in un momento complesso e di emergenza come quello attuale, hanno espresso grande attenzione alle esigenze dell'azienda e della sua operatività: un segnale importante per continuare a lavorare nell'interesse dell'azienda, del suo indotto e della città"