Genova, killer evade dopo permesso premio e rapina automobilista

Genova, 18 dic. (LaPresse) - E' caccia ad un killer evaso dal carcere di Genova e considerato "molto pericoloso". Erano da poco passate le 6 e stava ormai ultimando le consegne per conto del panificio dove lavora a Savona, quando un fattorino è stato avvicinato da un individuo che, sotto la minaccia di una pistola, lo ha costretto a risalire in auto per recarsi a Genova. Prima di lasciare Savona, però, il malvivente ha obbligato la vittima a caricare in auto tre borse. Durante il viaggio il rapinatore, tra le altre cose, ha confidato di aver bisogno di un passaggio fino a Genova per far rientro al carcere di Marassi entro le 9. Una volta arrivati nel capoluogo ligure, però, ha fatto scendere la vittima in via De Marini e si è allontanato a bordo dell'auto. Sul posto è intervenuta la volante del Commissariato Cornigliano. Gli agenti, grazie al racconto del rapinato, sono riusciti a risalire all'identità del fuggitivo, il savonese di 55 anni Bartolomeo Gagliano, accusato di aver ucciso due prostitute e una transessuale, detenuto presso il carcere di Marassi e in permesso premio a Savona, che avrebbe dovuto far rientro proprio quella mattina entro le 9. Gagliano è considerato "molto pericoloso" ed già evaso altre volte in passato. Aveva commesso gli omicidi proprio durante una delle sue tante fughe con un complice, Francesco Sedda. E' stato giudicato più volte infermo di mente. L'uomo è ricercato in tutta Italia e alle frontiere. Le ricerche sono coordinate dalla procura di Genova.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata