Genova, Bagnasco: Subito interventi, la gente non può aspettare

Genova, 12 ott. (LaPresse) - "Avere il coraggio di semplificare la burocrazia e nei casi eccezionali come questo avviare subito gli interventi senza pretendere carte, timbri e via discorrendo, perché la gente vive giorno per giorno e non può aspettare". Così il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei e arcivescovo di Genova, ai microfoni di Sky Tg24, rispondendo a una domanda su cosa chiederebbe alla politica. "Ci vuole lo sblocco di fondi immediatamente", ha aggiunto, "e pensare a una giusta sistemazione delle vie" che negli anni scorsi è mancata. Bagnasco ha spiegato che "domenica prossima ci sarà una raccolta nelle chiese, come vescovi abbiamo stanziato un milione subito, ho chiesto ai parroci di fare una mappa precisa delle richieste su cui intervenire".

"Le promesse le sta dichiarando, vediamo cosa consegue", ha detto rispondendo a una domanda su come valutasse l'azione del governo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata