Gatti neri pronti per essere sacrificati salvati da volontari

Roma, 1 nov. (LaPresse) - Ha rischiato di essere una notte di Halloween tragica quella appena trascorsa per otto gatti neri, messi in salvo dalll'Aidaa (Associazione italiana difesa animali e ambiente), che è riuscita a portarli via prima che diventassero vittime sacrificali. Cinquantasei squadre di volontari hanno lavorato tutta la notte perlustrando zone in cui in passato c'erano stati sacrifici di animali. Le ronde, spiegano dall'Aidaa, hanno messo in fuga diverse persone, sorprese con alcune gabbie, al cui interno si trovavano gatti neri.

Ad Alessandria, nella zona di viale Michel Teresa, in prossimità del cimitero, sono stati tre i cuccioli di gatto salvati: chi era pronto a sacrificarli è fuggito alla vista dei volontari. Un altro intervento è stato fatto alla diga del Pan Perduto in provincia di Varese (zona in cui operavano le Bestie di Satana). Qui in un bosco tre persone stavano preparando una sorta di altare di altare quando sono stati sorpresi e sono quindi fuggiti. Sul posto hanno lasciato una cesta contenente due micetti neri.

Altri gatti neri, in questo caso adulti, sono stati ritrovati vaganti uno vicino all'entrata del cimitero civico di Cremona. Gli altri due ritrovamenti di gatti neri sono avvenuti a Lazise, in provincia di Verona, zona storica di riti satanici. Infine, accertamenti sono in corso su due ritrovamenti ad Amelia e Narni, in Umbria. Segnalazioni sono arrivate anche dalla zona di Magione, in provincia di Perugia, ma le squadre giunte sul posto non hanno trovato nulla di strano. "I gatti neri al momento sono in salvo e nei prossimi giorni verranno messi in adozione - dice Lorenzo Croce presidente di Aidaa - e lunedi saranno inviate alle singole procure della repubblica delle relazioni relative ai fatti della notte di Halloween".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata