Gasolio rubato in Libia e rivenduto in Italia ed Europa: sei arresti a Catania VIDEO
La merce veniva sottratta dalla raffineria di Zawyia, trasportata via mare e immessa nel mercato

Gasolio rubato in Libia rivenduto in Europa e Italia. A scoprire l'attività criminale i finanzieri del comando provinciale di Catania, con la collaborazione del Servizio centrale investigazione criminalità organizzata (Scico). A conclusione di un'indagine coordinata dalla Procura etnea, i militari hanno dato esecuzione a un'ordinanza del gip eseguendo 6 arresti (3 in carcere e 3 ai domiciliari) nei confronti dei membri di un'associazione a delinquere internazionale dedita al riciclaggio di gasolio libico illecitamente sottratto dalla raffineria libica di Zawyia (a 40 km ovest di Tripoli), trasportato via mare in Sicilia e successivamente immesso nel mercato italiano ed europeo. Il monitoraggio del traffico illecito via mare è stato effettuato con i mezzi del Comando operativo aeronavale della guardia di finanza.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata