Funerali Cisterna, lo sfogo dei residenti: "Bisognava proteggere la mamma"
Tanta commozione ma anche tanta rabbia al termine dei funerali di Alessia e Martina, le sorelline uccise a Cisterna di Latina dal padre, Luigi Capasso, morto suicida il 28 febbraio scorso. Tantissime le persone presenti davanti alla chiesa di San Valentino tra cui un gruppo che ha voluto manifestare il loro dissenso verso le istituzioni, a loro avviso colpevoli di aver abbandonato Antonietta Gargiulo: "Questa situazione tocca il popolo d'Italia e del mondo. Si doveva proteggere la mamma, una delle tante donne inascoltate in questo Paese"