Fughe migranti, governo invia l'esercito

Presidiati i centri di accoglienza nel nisseno e nell'agrigentino

Dopo le fughe in massa dai centri di accoglienza in Sicilia, il governo ha deciso di inviare l'Esercito per presidiare le strutture. Dopo il caso di Pian del Lago, nel nisseno, un caso analogo a Porto Empedocle, nell'agrigentino, dove un centinaio di migranti è scappato dalla tensostruttura che li accoglieva. "Inconcepibile che qualcuno pensi di andarsene in giro senza rispettare la quarantena" le parole del ministro degli Esteri Di Maio. "Flussi incontrollati creano seri problemi legati alla sicurezza sanitaria nazionale, che si riverberano inevitabilmente sulle comunità locali" l'ammonimento della ministra dell'Interno Lamorgese.