Frosinone, corruzione e spaccio: sgominata una banda

La droga veniva introdotta anche in carcere

(LaPresse) - La polizia di Stato di Frosinone, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Roma, sta eseguendo numerose misure cautelari personali nei confronti di appartenenti ad un sodalizio criminale finalizzato allo spaccio di stupefacenti e corruzione. Sono in corso da parte dei poliziotti della Squadra mobile di Frosinone anche decine di perquisizioni, con l'aiuto di unità cinofile antidroga del Reparto cinofili di Nettuno, equipaggi del Reparto prevenzione crimine della polizia di Stato e di un elicottero del I^ Reparto volo di Pratica di Mare Le indagini, secondo quanto emerso, hanno acceso i riflettori su un sofisticato sistema di spaccio di stupefacenti, posto in essere dai componenti dell'associazione che sono riusciti nei mesi scorsi ad introdurre lo stupefacente anche all'interno del carcere di Frosinone.