Frane e allagamenti in Abruzzo, crolla il belvedere di Silvi
Salvata una donna rimasta intrappolata nell'auto. Allerta anche nelle Marche

Emergenza maltempo in Abruzzo per le abbondanti piogge che dal pomeriggio di ieri stanno interessando la provincia di Teramo e in particolare la zona della costa. Nella notte, nel Distretto sanitario di base di Villa Rosa di Martinsicuro le infiltrazioni d'acqua hanno causato la caduta di circa 300 metri quadrati di controsoffitto, rendendo necessaria la disattivazione dell'impianto elettrico e lo sgombero della struttura sanitaria da parte dei vigili del fuoco. Nel corso della mattinata i disagi hanno riguardato soprattutto la zona sud della costa nei comuni della vallata del Vomano. La SS81, in località Feudi di Cellino Attanasio, è stata interessata da due frane, che hanno bloccato un'autovettura con una donna all'interno. Una squadra dei vigili del fuoco di Teramo è intervenuto sul posto e ha soccorso la persona all'interno dell'auto.

Al momento, personale dell'Anas sta provvedendo alla rimozione del materiale franato sulla strada, al fine di ripristinare il regolare transito veicolare. Un'altra frana, che si è staccata in località Sciarra di Atri, ha  reso necessaria l'evacuazione di una persona disabile da un edificio minacciato dalla frana stessa. Secondo quanto riporta Il Centro, a Silvi alta è crollata una parte dello storico Belvedere che si affaccia sulla costa. Le immagini del crollo sono state diffuse sui social network.

Nel frattempo la protezione civile regionale dell'Abruzzo ha elevato la criticità al livello massimo (allerta rossa) fino alle 14 di domani per rischio idraulico diffuso nelle province di Teramo, Pescara e parte della provincia di Chieti. Allerta arancione diramata dall'Arpa nelle Marche e sui settori costieri del Molise.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata