Sparatoria in piazza nel Foggiano: morto un carabiniere

Si tratta del maresciallo Vincenzo Di Gennaro. Era in servizio a Cagnano Varano quando il killer ha aperto il fuoco. Ferito un altro militare

Un pregiudicato è stato fermato per la sparatoria avvenuta sabato mattina nella piazza centrale di Cagnano Varano, in provincia di Foggia, durante la quale è morto il maresciallo dei carabinieri Vincenzo Di Gennaro e un altro militare dell'Arma, Pasquale Casertano, è rimasto ferito. Secondo la prima ricostruzione, il militare deceduto era in servizio quando il principale indiziato dell'uccisione avrebbe aperto il fuoco. I colleghi lo hanno portato in caserma per essere interrogato. L'uomo potrebbe aver agito per ritorsione dopo i controlli dei giorni scorsi.

"Una preghiera per Vincenzo, un pensiero alla sua famiglia e ai suoi colleghi, il mio impegno perché questo assassino non esca più di galera e perché le forze dell'ordine lavorino sempre più sicure, protette e rispettate", ha commentato il ministro dell'Interno Matteo Salvini. Anche il ministro dello Sviluppo economico Luigi Di Maio promette una reazione dura: "Il mio cordoglio, la mia vicinanza alla famiglia e ai cari dei due militari. Questo omicidio non ha colpito solo due servitori dello Stato, ma l'intero Stato. Chi tocca un Carabiniere tocca lo Stato, tocca ognuno di noi. Ora basta, ci sarà una reazione!". 

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, in visita al Politecnico di Bari, ha chiesto un minuto di silenzio per il carabiniere ucciso. "Il sacrificio del maresciallo Vincenzo Di Gennaro avvenuto nel Gargano, il mio Gargano, deve essere incitamento ad avere fiducia nelle istituzioni. Possiamo tutti recuperare la massima fiducia nelle istituzioni. Se riuscissi in questo mandato a ottenere una piccola percentuale di recupero della fiducia dei cittadini sarebbe un onore". 

Cordoglio è stato espresso anche dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella: "In questa dolorosa circostanza desidero esprimere a lei, signor Comandante Generale, e all'Arma dei Carabinieri la mia solidale vicinanza. La prego di far pervenire ai familiari del Maresciallo Maggiore di Gennaro le espressioni della mia commossa partecipazione al loro cordoglio e al militare ferito un augurio di pronto ristabilimento". 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata