Foggia, esplode palazzina: due morti e 4 feriti, salvo un bimbo

Foggia, 3 giu. (LaPresse) - Due persone sono morte e quattro sono rimaste ferite nell'esplosione di una palazzina in via Edmondo De Amicis a Foggia. Lo scoppio è avvenuto nella notte. Le vittime sono Giuseppina Fiore, 29 anni, e suo marito Luigi Veneziano, 37 anni. Ferito il loro figlio di 3 anni, che ha riportato lesioni non gravi guaribili, secondo i medici che lo hanno curato, in 15 giorni. Gravemente ustionato, ma non in pericolo di vita, anche Antonio Morelli, 85 anni, che abitava nell'appartamento vicino a quello delle vittime. Gli altri due feriti sono Alberto Capolongo, 62 anni, e la moglie Rosa Anna Ricucci, 63 anni, che abitavano nell'alloggio al piano superiore. Secondo la prima ricostruzione della polizia e dei vigili del fuoco, intervenuti sul posto, l'esplosione che ha sventrato due appartamenti al piano terra dello stabile è stata provocata da una fuga di gas.

L'intero edificio è stato evacuato e sono in corso i controlli per verificarne la stabilità. Secondo quanto hanno raccontato alcuni testimoni, nelle ore precedenti all'esplosione i residenti avevano già allertato i tecnici per il forte odore di gas ma non c'erano stati riscontri. Su questo non c'è conferma da parte della polizia che sta indagando.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata