Foggia, arrestati autori 4 omicidi avvenuti a Manfredonia nel 2012

Foggia, 2 feb. (LaPresse) - La polizia di Foggia e la polizia di Manfredonia hanno eseguito diverse ordinanze di custodia cautelare in carcere, nei confronti di un gruppo di giovani incensurati garganici, ritenuti responsabili di una lunga serie di omicidi compiuti a Manfredonia. Gli episodi delittuosi riguardavano il duplice omicidio di Francesco Castriotta e Antonio Balsamo, la scomparsa e l'omicidio di Cosimo Salvemini, nonché l'omicidio di Matteo Di Bari, avvenuti rispettivamente il 5 giugno, 18 luglio e 5 novembre 2012. L'ultimo episodio, quello Di Bari, portava al rinvenimento del cadavere all'interno del garage in suo uso, la vittima aveva mani e piedi legati con dello scotch, il capo sfondato da un oggetto contundente ed un profondo taglio alla gola. Alla vittima, inoltre, era stata sottratta la collana che indossava e la somma di circa 700 euro, gli assassini avevano asportato anche attrezzi ed una tanica di gasolio presenti all'interno del box e successivamente, recatisi a casa della vittima, avevano rubato due telefoni cellulari ed una cassetta di sicurezza priva di contenuto di valore. I primi accertamenti permettevano di individuare un sospettato, persona che in passato aveva avuto frequentazioni con la vittima e due suoi complici. Le investigazioni permettevano di acquisire evidenti e gravi indizi che collegavano in modo inequivocabile i tre giovani all'omicidio di Di Bari, inoltre emergevano elementi di responsabilità che collegavano uno dei giovani arrestati agli altri delitti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata