Firenze, va con prostituta ma scopre che è trans: chiama polizia per risarcimento
Si è presentato nell'appartamento all'ora fissata, ha pagato la cifra pattuita, poi la scoperta

Pensava che la prostituta con la quale aveva fissato un appuntamento fosse una donna, ma quando si è accorto che era un trans ha chiamato la polizia per riavere il denaro che aveva pagato. È accaduto ieri pomeriggio a Firenze.

Il protagonista della vicenda, un giovane di origine africana, ha raccontato agli agenti di essersi presentato nell'appartamento all'ora fissata, di aver pagato la cifra pattuita, circa 40 euro, e di aver scoperto solo quando si sono appartati di avere a che fare con un transessuale.

Così il giovane ha chiesto di essere rimborsato ma è stato messo alla porta grazie all'arrivo di un altro uomo arrivato in aiuto del trans. A quel punto il cliente ha contattato la polizia dicendo di essere stato truffato, ma all'arrivo dei poliziotti l'abitazione era vuota.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata