Firenze, trasfusione sangue a paziente sbagliato: morto cardiopatico

Firenze, 25 lug. (LaPresse) - Una trasfusione di sangue di gruppo sbagliato in uno scambio di paziente. E' accaduto all'ospedale di Firenze di Careggi, al reparto di chirurgia vascolare. Vittima un 60enne ricoverato in gravi condizioni a causa di problemi vascolari, che sarebbe morto, una settimana fa, per una reazione allergica. Il caso è riportato dal quotidiano 'Repubblica'. L'allergia sarebbe stata provocata da sangue di gruppo diverso dal suo. La trasfusione sarebbe stata destinata a un altro paziente, che si trovava nel reparto. Per cause da accertare il personale avrebbe operato sul paziente sbagliato. Le condizioni del paziente cardiopatico sono precipitate e l'uomo è morto dopo due giorni. Sarebbe stata aperta una indagine interna alla struttura sanitaria.

"A Careggi una trasfusione erroneamente fatta ad un paziente ne ha causato la morte. E' un fatto grave che sembra dovuto ad un errore umano: le procedure non sarebbero state rispettate. Esprimo vicinanza e solidarietà ai familiari della vittima". Lo scrive sul suo profilo Facebook il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, in merito al 60enne morto per una trasfusione di sangue sbagliata. "Purtroppo - dice Rossi - gli errori possono accadere anche in sanità. Ma dagli errori si deve imparare. Farlo è doveroso per evitare che possano ripetersi. E' altrettanto fondamentale accertare le responsabilità. Per farlo abbiamo aperto un'inchiesta".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata