Firenze, protesta dei migranti davanti alla prefettura
La manifestazione arriva a due giorni dall'incendio di Sesto Fiorentino, costato la vita a un giovane somalo

Tensione a Firenze ,dove alcuni migranti, circa una cinquantina, hanno tentato di fare irruzione nella prefettura. I migranti, che vivevano nel capannone andato a fuoco giovedì a Sesto fiorentino e in cui ha perso la vita un uomo di 35 anni, sono stati respinti dalla polizia con due cariche antisommossa. La prefettura si trova in via Cavour e, da quanto si apprende da fonti di polizia, i migranti si trovavano davanti all'ingresso da questa mattina alle nove. In seguito al rogo del capannone rifugio i migranti sono stati trasferiti temporaneamente nel palazzetto dello sport di Sesto Fiorentino.

Una prima protesta era stata organizzata proprio giovedì sempre davanti alla prefettura. I manifestanti in quell'occasione hanno prima sostato vicino allo stabile urlando slogan come "morto per colpa dello Stato", poi si sono spostati a Palazzo Strozzi e hanno tentato di fare irruzione alla mostra del pittore cinese Ai Weiwei.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata