Firenze, americana uccisa: trovato un reggiseno vicino casa
La Scientifica indaga per capire se appartenga alla donna

Un reggiseno di pizzo nero lasciato su una bicicletta appoggiata a un muro. La polizia scientifica lo ha trovato e prelevato questa mattina a circa 50 metri dalla casa di Ashley Olsen,la donna americana di 35 anni trovata morta sabato scorso nella sua abitazione di via Santa Monaca, nel quartiere di San Frediano. La Scientifica questa mattina ha prelevato l'indumento intimo e ora verrà sottoposto all'analisi degli investigatori per valutare se possa appartenere alla vittima. Il lavoro della polizia intanto continua: sono al vaglio le telecamere della zona per vedere se qualcuno è entrato o uscito dalla porta del piccolo appartamento dove la donna viveva sola con il suo cane beagle.

 

Il corpo della giovane è stato ritrovato dalla padrona di casa e dal fidanzato di Ashley, un quarantenne italiano, un artista anche piuttosto conosciuto per le sue produzioni pittoriche a Firenze. L'uomo non la sentiva da tre giorni, dopo una lite. Tre giorni in cui la ragazza non ha risposto mai al telefono. Insospettito, il fidanzato, sentito per ore in questura, ha chiesto la chiave alla padrona di casa. Insieme hanno trovato Ashley senza vita. Era nuda nella camera da letto, morta da circa un giorno, nelle ultime 48 ore comunque.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata