Fertility day, Saviano contro Lorenzin: Si dimetta, è inadeguata
Duro affondo dello scrittore nei confronti della ministra della Salute

"Ministra Lorenzin, lei si deve dimettere perchè non sa fare il suo mestiere. Inutile rimuovere la responsabile della comunicazione, non ha sabotato nulla, come adesso vogliono far credere, anche perchè non c'era nulla da sabotare. Lei davvero pensa che le donne, nonostante non abbiamo un lavoro, debbano procreare e davvero pensa che i neri siano frequentazioni da evitare". Roberto Saviano, in un lunghissimo post su Facebook, attacca duramente la ministra della Salute Beatrice Lorenzin per la campagna sul Fertility Day. "Non è stata fraintesa - prosegue Saviano -, è lei a essere inadeguata. Lei è tutto quello che l'Italia non deve più essere. Politici come lei sono quello da cui Matteo Renzi avrebbe dovuto liberare il Paese con quell'imbroglio di palingenesi che doveva essere la 'rottamazione' (che fa il paio col 'vaffanculo' di Grillo che a Roma ha prodotto una giunta in continuitàon la peggiore politica di alemanniana memoria)". E ancora: "Lei, Lorenzin, è espressione di un potere che si autoalimenta pur non avendo più dagli elettori alcun consenso. Guardi ministra, a me ormai dicono: ma come è possibile che all'estero ti premia Angela Merkel e in Italia i politici ti accusano di essere un diffamatore (Berlusconi per primo, ma poi Renzi, De Magistris, De Luca, Gasparri... la lista è lunga)?". Da oggi, continua Saviano, "risponderò così: da politici che lanciano continuamente proclami sessisti e razzisti, sono onorato di essere considerato un nemico pubblico da zittire e screditare. Fino a quando le Lorenzin guideranno ministeri, le critiche dei politici per me saranno medaglie".

LEGGI ANCHE 'Fertility Day, Lorenzin: C'è chi vuole il mio posto'

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata