Ferrara, barricate contro l'arrivo di 12 donne migranti
Il mezzo che trasportava i profughi è stato dirottato verso altre località

Barricate contro l'arrivo di alcuni migranti in paese. E' successo ieri sera a Gorino, frazione di Goro, in provincia di Ferrara, dove è stato respinto e dirottato un pullman con 12 mamme, ciascuna con i propri figli. Per ore è stata bloccata la strada comunale che porta all'Ostello Bar "Amore e Natura", ai cui titolari - riporta la testata locale 'Estense.com' - la Prefettura aveva notificato nel primo pomeriggio di ieri la requisizione parziale del piano superiore dell’edificio e delle camere. Il provvedimento, come spiegato dalle autorità, aveva "carattere eccezionale e straordinario". 

Il clima nella frazione si è, però, fatto teso: alcune decine di persone hanno costruto barricate con bancali prelevati dal porto di Goro.  Il gestore dell'ostello Filippo Rubin ha dichiarato a 'La Nuova Ferrara' che la struttura era stata contattata una settimana prima e si era detta "non disponibile" a ospitare i profughi, perché "fa lavoro con il turismo".

La mediazione delle forze dell'ordine, sino a tarda notte, è fallita, ed è arrivato così l'annuncio che il pullman che stava portando i migranti aveva fatto marcia indietro. "Le undici mamme, ciascuna con i propri figli, sono state ospitate in strutture di Fiscaglia (4), Ferrara (4) e Comacchio (4)", riporta 'La Nuova Ferrara'.

 

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata