Femminicidio Palermo, la fabbrica di piscine del presunto killer

(LaPresse) Lavorava nella fabbrica di piscine della moglie il 51enne che ha confessato il delitto di Ana Maria Lacramioara Di Piazza, assassinata a Partinico, nel Palermitano. La vittima, 30 anni, aveva una relazione con Antonino Borgia, che ha ammesso di averla assassinata a coltellate e colpi di bastone e di avere sepolto il corpo nelle campagne della zona. L'uomo avrebbe ucciso la ragazza, che minacciava di raccontare tutto alla moglie, dopo una richiesta di soldi. E' stato arrestato per omicidio e occultamento di cadavere.