Fca non era informata dello stato di salute di Marchionne
La famiglia di Sergio Marchionne ha parlato per la prima volta dalla morte del manager italo-canadese, avvenuta in una clinica di Zurigo mercoledì scorso, confermando che Fca non era stata informata delle condizioni di salute dell’ex ad. Una precisazione arrivata dopo che la clinica di Zurigo in cui Marchionne si è spento ha fatto sapere che il manager era in cura da loro da oltre un anno. Situazione questa di cui non era a conoscenza Fca che, in una nota diffusa ieri, ha sottolineato di aver ricevuto le prime notizie a riguardo solo venerdì 20 luglio. Non ci saranno funerali pubblici, mentre sono previste due iniziative per ricordarlo a settembre, con modalità ancora da definire, a Torino e a Detroit.