Expo, svelato padiglione Quatar: é suk con edificio a forma di cesto

Milano, 22 nov. (LaPresse) - Un grande mercato mediorientale con al centro una struttura circolare che richiama la forma del tradizionale cesto per alimenti, lo 'jefeer', simbolo dell'intreccio tra dimensione locale e innovazione globale. Si presenterà cosi il padiglione del Quatar a Expo 2015, che occuperà un lotto di circa 2.450 metri quadrati e ricorderà un antico suk. Il tema scelto dal Quatar è 'Seminare sostenibilità: soluzioni innovative per la sicurezza alimentare'. Il padiglione, uno dei più avanzati come tempi di realizzazione, sara circondato da un giardino pensile e sara dotato di tecnologie innovative. A poca distanza verra realizzato anche un teatro, che si chiamerà Orix e sara messo a disposizione di tutti i Paesi partecipanti. Il Quatar ha inaugurato 'Weekend dei Paesi', che da la possibilità agli Stati che prendono parte alla manifestazione del 2015 di farsi conoscere dai milanesi. A presentare lo spazio, questa mattina agli Expo Gate di Milano, c'erano il ministro dell'Economia e del Commercio, SE Ahmed bin Jassem Al Thani e il commissario generale del Padiglione, SE Sultan Al Khater.

"Apprezziamo lo sforzo di un governo amico come quello italiano e degli organizzatori di Expo 2015 che danno ai Paesi partecipanti una possibilità per farsi conoscere dal mondo", ha detto il ministro dell'Economia SE Ahmed bin Jassem Al Thani, che ha ricordato come il suo Paese si stia preparando a ospitare i mondiali di calcio 2020. "Con la sua presenza in Expo Milano 2015 - ha aggiunto il commissario generale del Paese, Sultan Al Khater - il Qatar intende rafforzare la propria posizione come hub commerciale mondiale con profonde radici culturali. In linea con il tema 'Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita', nel nostro padiglione mostreremo il nostro impegno nella promozione di soluzioni innovative per fronteggiare alcune sfide, come quella della sicurezza alimentare, idrica e ambientale, che affliggono tutto il mondo".

"Siamo molto contenti - ha affermato il commissario unico per Expo Milano 2015 Giuseppe Sala - che il Qatar abbia deciso di presentare il proprio padiglione nel quadro del Weekend dei partecipanti dell'Esposizione Universale. Con questo progetto la città si prepara ad accogliere e a conoscere lo straordinario contributo culturale che le nazioni e le organizzazioni internazionali porteranno all'interno di Expo Milano 2015. Sono certo che il Qatar saprà rappresentare al meglio tradizione e innovazione grazie anche all'originale architettura scelta per raccontare il Paese e il tema della sostenibilità ambientale e alimentare".

Danze tradizionali Ardah, esibizioni musicali dei suonatori di Oud (strumento musicale simile a un liuto), video e performance artistiche hanno animato l'intera giornata di sabato. I visitatori hanno potuto degustare caffè Gahwa, datteri e i tipici dolci Khanfaroosh, oltre che scoprire, con l'aiuto di alcune truccatrici, i segreti dei tatuaggi all'henné e come si realizza un cesto, guardando un artigiano lavorare e intrecciare la paglia. Lo stesso programma è previsto per domenica 23 novembre, a partire dalle 10.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata