Expo, Sala incontra 150 Commissari Generali da tutto il mondo a Parma

Parma, 3 dic. (LaPresse) - A Parma si è aperta la seconda giornata del Collegio dei Commissari Generali di Expo, con l'intervento di Giuseppe Sala, ceo di Expo Milano 2015 e Commissario Unico per Expo 2015. All'incontro hanno partecipato 150 Commissari arrivati nella città emiliana da tutto il mondo, dagli Usa ai Paesi del Golfo, dalla Russia alla Cina, dall'America Latina all'Europa. L'evento, organizzato da Expo Milano 2015 d'accordo e in collaborazione con il Bureau International des Expositions, ha rappresentato l'occasione per informare i 129 Paesi che hanno già aderito e sottoscritto il contratto di partecipazione in merito alle attività della società organizzatrice. E per presentare lo stato di avanzamento dei lavori del sito che ospiterà fisicamente l'evento. Dopo il saluto del Sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, la sessione è stata ufficialmente aperta da Stefano Gatti, General Manager della Divisione Partecipanti di Expo Milano 2015 che ha ringraziato le Istituzioni e il mondo imprenditoriale parmense, capaci di creare sinergie efficaci per ospitare un appuntamento così importante a poco meno di sei mesi dall'apertura ufficiale dell'Esposizione Universale, e che ha sottolineato il ruolo di capitale agroalimentare di Parma in un Paese, l'Italia, conosciuto e apprezzato in tutto il mondo per il suo sistema food. "Expo Milano 2015 - ha detto Gatti - rappresenta una grande opportunità per Parma, per tutta l'Italia e per il mondo intero: il nostro obiettivo è quello di promuovere la discussione, il confronto, la ricerca e l'innovazione in campo agroalimentare, per risolvere problemi di interesse planetario, dalla malnutrizione alla sicurezza alimentare, passando per la sostenibilità della produzione agricola".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata