Expo, il tumore si previene a tavola: no a carne, sì a verdure

Milano, 30 set. (LaPresse) - Un corretto stile di vita e attenzione a tavola soprattutto ai cibi calorici. È questo il percorso proposto dalla biologa nutrizionista dell'Università di Milano e esperta Airc Anna Villarini per prevenire i tumori. In occasione di uno degli appuntamenti organizzati dal Ministero della Salute ad Expo, la biologa ha spiegato che "studi scientifici evidenziano che esistono alimenti legati all'insorgenza di malattie oncologiche, come le carni soprattutto rosse o quelle conservate come salumi o carni in scatola che contengono spesso additivi che diffondono sostante cancerogene".

"Anche le bevande zuccherate - ha aggiunto Villarini - tra le quali i succhi di frutta, hanno correlazione con l'aumento del rischio di tumori perché incidono sul peso".

Altri elementi, come "cereali integrali, legumi, verdure e frutta sono raccomandati dal codice europeo per la prevenzione, ai quali si possono abbinare modeste quantità di fonti proteiche come pesce, uova, carni bianche, latte e derivati purché a basso contenuto di grassi".

L'esperta ha sottolineato anche che fin da piccoli bisogna mangiare bene per diventare "adulti sani", evitando i cibi troppo grassi, le bevande gassate, le merendine e le patatine.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata