Expo, cittadini di 'Ripuliamo Milano' su strade danneggiate da antagonisti

Di Benedetta Dalla Rovere

Milano, 1 mag. (LaPresse) - "Questa sera ci siamo ritrovati in una decina per rifare il percorso della manifestazione e pulire dove gli antagonisti hanno imbrattato è danneggiato". Così Carolina Paulesu, che questo pomeriggio, dopo aver visto in tv la manifestazione No Expo, ha deciso di lanciare l'iniziativa "Ripuliamo Milano".

"All'evento avevano aderito in un centinaio - ha detto- e domani c'è un altro appuntamento in Sant'Ambrogio per continuare a pulire la città". L'appuntamento di questa sera è stato soprattutto un'occasione "per riflettere su quello che è successo alla nostra città. Abbiamo tutti 20 anni e condividiamo molte delle idee No Expo - spiega Carolina - ma quello che è successo oggi, le violenze e la distruzione, non ha nulla a che vedere con quel movimento. Il primo maggio, giorno della festa dei lavoratori, tanti figli di papà travestiti da antagonisti hanno sporcato e distrutto Milano e chi dovrà ripulire saranno davvero dei lavoratori che per quattro soldi di stipendio dovranno rimediare ai loro danni. "Per noi - ha concluso - è una cosa inaccettabile".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata