Expo 2015 e Telecom lanciano Changemakers: tecnologia a misura d'uomo

Milano, 14 set. (LaPresse) - Expo 2015 e Telecom Italia lanciano 'Changemakers for Expo Milano 2015', una nuova iniziativa che ha l'obiettivo di individuare e sostenere lo sviluppo di 10 progetti in grado di migliorare la vita di almeno 10 milioni di persone. Scopo dell'iniziativa è quello di risolvere questioni sociali e ambientali attraverso l'utilizzo delle nuove tecnologie digitali. Il progetto è stato presentato oggi nel corso del primo appuntamento di Expovisions, una serie di incontri organizzati da Expo e Telecom Italia, partner dell'esposizione universale, da qui al 2015.

Alla prima tappa di Expovisions, dal titolo 'Smart ideas for a better life', al Piccolo Teatro Studio a Milano, sono intervenuti Giuseppe Sala, ad di Expo 2015, Marco Patuano, ad di Telecom Italia, Andrea Sironi, professore dell'Università Bocconi, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Paolo Peluffo e il giornalista Steven Berlin Johnson, esperto in nuove tecnologie.

Il progetto 'Changemakers' punta a coinvolgere giovani talenti under 30 raccogliendo e selezionando le migliori proposte operative relative a temi di grande rilevanza per lo sviluppo economico, sociale e ambientale. I partecipanti dovranno presentare idee, legate ai temi di Expo 2015, per le quali l'impiego delle tecnologie digitali potrebbe avere particolare importanza. I changemakers selezionati avranno a disposizione per due mesi un laboratorio a Milano dove sviluppare i progetti grazie a consulenti senior, esperti nazionali e internazionali e occasioni di scambio e confronto. I progetti più innovativi saranno presentati a potenziali investitori e partner interessati a sostenerne l'implementazione. Le principali realizzazioni saranno presentate al pubblico nel corso dell'Esposizione Universale oltre che sui siti di Expo 2015 e Telecom Italia.

Per Patuano "questo primo appuntamento con Expovisions è un'importante occasione per discutere e approfondire temi di grande rilevanza e, soprattutto, per affrontarli con iniziative concrete. Con l'avvio del progetto 'Changemakers' - prosegue l'ad di Telecom - intendiamo offrire ai giovani piu' talentuosi l'opportunita' di cambiare, in meglio, non solo il proprio futuro ma addirittura quello di milioni di persone. "Vogliamo che le idee e i progetti generati da e per Expo 'sopravvivano' all'evento stesso - prosegue Patuano - restando a beneficio della comunità, così come le infrastrutture e i servizi avanzati di cui doteremo l'area espositiva milanese per trasformarla nella prima digital Smart City". "Lo sviluppo e la crescita dell'intero Paese - secondo Patuano - sono strettamente correlati alla diffusione delle tecnologie digitali, un percorso nel quale - conclude - Telecom Italia può fornire un contributo determinante con i propri servizi e soluzioni Smart".

Secondo l'amministratore delegato di Expo Sala "oggi la tecnologia è ovunque. Reti, terminali e servizi high-tech innovativi ci accompagnano durante tutto l'arco della giornata: sul posto di lavoro, a casa, al parco. Pensare di trasformare il sito espositivo di Expo Milano 2015 in una digital Smart City è dunque tutt'altro che un'idea visionaria: sarà un modello cui tutte le città del mondo guarderanno". "L'impegno e le soluzioni all'avanguardia che i nostri partner tecnologici stanno perfezionando per sostenere il nostro progetto - osserva Sala - acquistano sempre più forma e concretezza, grazie anche a iniziative come Expovisions e 'Changemakers'". "Immaginare un futuro 'intelligente', interconnesso e sostenibile - conclude Sala - oggi è possibile: ai giovani talenti il compito di realizzarlo; a Expo Milano 2015 e ai nostri partner, quello di fornire gli strumenti e una guida per dare vita ai loro progetti".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata