Ex Ilva, disposto spegnimento Altoforno 2. I pm: "Impianto non sicuro"

La Procura di Taranto ha disposto lo spegnimento dell’altoforno 2 dell’ex Ilva. I piemme contestano all’azienda la mancata messa a norma dell'impianto dove, il 12 giugno di quattro anni fa, perse la vita l'operaio 35enne Alessandro Morricella, dopo quattro giorni di agonia a causa dello sversamento di una colata incandescente di ghisa. La notizia dello spegnimento, assieme alla richiesta di cassa integrazione, preoccupa i sindacati, usciti delusi dall’incontro col governo sul futuro di ArcelorMittal che si è tenuto ieri al MISE: ancora da risolvere anche la questione dello scudo penale.