Ex Embraco, Cirio: "Segnale dal governo entro 48 ore o ci autoconvocheremo"

Il governatore della regione Piemonte: "Bisogna essere vicino a chi è più debole"

"In piazza davanti alla Regione, qui, ci sono i lavoratori dell'Embraco, che io ho appena incontrato come presidente della Regione. E insieme a loro sarò a Roma nei prossimi giorni. Perché i lavoratori, la Regione, tutti ci sentiamo traditi. Questo piano che il governo aveva autorizzato per salvare l'Embraco è un piano che è fallito, che non è mai partito. E se non saremo convocati entro le prossime 48 ore, allora ci autoconvocheremo". Lo ha detto il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, al termine dell'incontro con i sindacati della ex Embraco, dopo il fallimento della Ventures. "Ci sarò anch'io in piazza, non fa parte delle mie abitudini scioperare. Però l'ho già fatto una volta per i lavoratori dell'Embraco e lo rifaccio ancora perché il presidente di una Regione deve essere vicino soprattutto a chi in questo momento è più debole", ha aggiunto Cirio.