Etiopia, sindaco Sansepolcro: Carlo e Gabriella testimoni di pace

Milano, 10 mar. (LaPresse) - "Sono moderni testimoni di pace. Con il loro fare cercano di portare la pace tra i popoli, anche in Africa". Lo dice a LaPresse, con la voce rotta dal dolore, il sindaco di Sansepolcro Mauro Cornioli, la cittadina toscana della provincia di Arezzo dove vivevano due delle vittime italiane dell'incidente aereo avvenuto in Etiopia, Carlo Spini, presidente della onlus Africa Tremila, e la moglie Gabriella Viggiani. Lui medico in pensione e lei infermiera caposala dell'ospedale di Sansepolcro, "hanno una famiglia bellissima. Sono conosciutissimi e stimati, tutti gli vogliono bene", racconta il sindaco. "Da tanti anni, anche prima della pensione, viaggiavano per aiutare il prossimo in Africa. Portavano la loro esperienza organizzando tante iniziative qui. Hanno sempre fatto quello in cui credevano", afferma Cornioli.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata