Eternit, Cassazione: Sentenza prende atto di avvenuta prescrizione

Roma, 20 nov. (LaPresse) - Con riferimento al processo Eternit, la Corte di Cassazione precisa che "oggetto del giudizio era esclusivamente l'esistenza o meno del disastro ambientale, la cui sussistenza e' stata affermata dalla Corte, che ha dovuto, pero', prendere atto dell'avvenuta prescrizione del reato, essendosi l'evento consumato con la chiusura degli stabilimenti Eternit, avvenuta nel 1986, data dalla quale e' iniziato a decorrere il termine di prescrizione". E' quanto si legge in una nota dell'ufficio stampa della Corte di Cassazione. "Non erano, quindi, oggetto del giudizio i singoli episodi di morti e patologie sopravvenute, dei quali la Corte non si e' occupata", conclude la nota.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata