Epifania, Papa: Dio non riserva amore ad alcuni privilegiati

Città del Vaticano (Vaticano), 6 gen. (LaPresse) - "Oggi, solennità dell'Epifania, facciamo memoria dell'arrivo dei Magi, che giunsero dall'Oriente per adorare il neonato Re dei Giudei e Salvatore universale e offrirgli doni simbolici. Con il loro gesto di adorazione, i Magi testimoniano che Gesù è venuto sulla terra per salvare non un solo popolo, ma tutte le genti. Pertanto, nella festa odierna il nostro sguardo si allarga all'orizzonte del mondo intero per celebrare la 'manifestazione' del Signore a tutti i popoli, cioè la manifestazione dell'amore e della salvezza universale di Dio. Egli non riserva il suo amore ad alcuni privilegiati, ma lo offre a tutti". Così il papa all'Angelus in piazza San Pietro nel giorno dell'Epifania.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata