Emilia-Romagna, spese pazze in Regione: 41 avvisi di fine indagine

Bologna, 10 nov. (LaPresse) - Truffa e peculato. Sono, diverse a seconda dell'indagato, le accuse mosse ai 41 consiglieri regionali dell'Emilia Romagna coinvolti nell'inchiesta spese pazze. Gli avvisi di fine indagine sono partiti dalla Procura bolognese e riguardano tutti i gruppi consiliari dell'assemblea uscente. L'inchiesta dei sostituti Morena Palazzi e Antonella Scandellari, insieme al procuratore aggiunto Roberto Alfonso e all'aggiunto Valter Giovannini. Il fine indagine precede di due settimane le elezioni regionali, previste il 23 novembre.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata