Editoria, Molinari nuovo direttore de La Stampa. Gramellini sarà direttore creativo

Torino, 26 nov. (LaPresse) - Cambio ai vertici dei maggiori quotidiani italiani, se ieri è stata la giornata dell'annuncio dell'avvicendamento tra Ezio Mauro e Mario Calabresi alla direzione di Repubblica, oggi le novità toccano a La Stampa. Sarà Maurizio Molinari il nuovo direttore dello storico quotidiano, nominato anche direttore editoriale di Itedi (Italiana Edizioni, che comprende anche Il Secolo XIX).

Come spiega un comunicato della società editrice Itedi oggi si è riunito il Cda dopo le dimissioni di Mario Calabresi, che lascerà il quotidiano torinese "il prossimo 31 dicembre" ed è stato ringraziato "per i risultati conseguiti e perl'impegno profuso negli oltre sei anni di direzione della testata, formulando i migliori auguri per la prosecuzione della sua carriera".

Il Consiglio ha deliberato dalla stessa data "che a partire dalla stessa data Maurizio Molinari assumerà l'incarico di direttore del giornale e direttore editoriale di Itedi. Massimo Russo sarà nominato condirettore de 'La Stampa'. Inoltre Massimo Gramellini sarà nominato direttore creativo di Itedi, con il compito di promuovere progetti editoriali innovativi, anche multimediali, in aggiunta alla sua collaborazione con 'La Stampa'.

CHI E' MOLINARI? Giornalista di lungo corso, autore di molti libri, Molinari è corrispondente da Gerusalemme per il Medioriente con ufficio anche a Ramallah. In precedenza è stato corrispondente dagli Stati Uniti e dall'Unione Europea. Il suo ultimo libro è 'Il califfato del terrore' (Rizzoli, 2015). Molinari sostituisce Calabresi pronto a dirigire il quotidiano fondato da Eugenio Scalfari nel 1976.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata