Editoria, intellettuali torinesi per solidarietà: 'Gocce di cultura'

Torino, 2 ott. (LaPresse) - Da venerdì 2 ottobre, sul portale di International Help Onlus, prende il via 'Gocce di cultura'.

Una "rivista" che accomuna temi assolutamente eterogenei, trattati da intellettuali torinesi, docenti universitari, scrittori, medici, viaggiatori ed esperti di alto livello.

Una "rubrica virtuale" a cadenza settimanale che propone brevi interventi spaziando dalla letteratura alla musica, dall'arte contemporanea alla tecnologia, sport, argomenti sociali ed economici, pezzi di costume, fino alla gastronomia, ai diritti degli animali e all'umorismo.

"Gocce di cultura", realizzata in collaborazione con la casa editrice Neos edizioni, è ospitata sul portale di International Help onlus (www.internationalhelp.it), associazione nata a Torino nel 1995 e che opera oggi in Afghanistan, Cuba, Etiopia, Guatemala e nel Kurdistan iracheno.

"International Help è stata fondata da viaggiatori seriali che volevano impegnarsi in progetti di solidarietà - spiega Gianni Sartorio, presidente di International Help onlus -L'associazione non ha costi di apparato, ogni euro ricevuto viene consegnato interamente a chi ne ha bisogno attraverso i nostri progetti, siano essi una mensa per i bambini, un pozzo, una scuola o una clinica".

Venerdì 2 ottobre "Gocce di cultura" esordirà con i seguenti articoli:

"Quando il Toro si chiamava Fiat " di Aldo Agosti "Comunicare durante la pandemia" di Giulio Fornero "Rushdie, io e Scotland Yard" di Paolo Bertinetti "Gli avvocati turchi siamo noi" di Fulvio Gianaria

Nelle settimane successive, tra gli altri contributi, Claudio Bellavita narrerà della ghigliottina di piazza Carlina, della genesi del nome di Palazzo Madama, della Maria Vittoria alla quale sono intitolati un ospedale e una via del centro e delle ambasciate a Torino, Bruno Gambarotta omaggerà Simenon e Fenoglio, Giovanna Giordano tratterà della "maledetta informatica", Qorbanali Esmaeli farà il punto sulla situazione in Afghanistan, mentre Fabio Salsa si occuperà di Europa, soldi e salute.

Il Comitato editoriale di "Gocce di cultura" è composto da: Gianni Sartorio, Presidente di International Help onlus, medico Paolo Bertinetti, professore emerito di letteratura inglese Università di Torino, già Preside della Facoltà di Lingue Silvia Maria Ramasso, amministratore unico di Neos edizioni Mino Rosso, imprenditore

Con la collaborazione di:

Aldo Agosti, storico

Roberto Alonge, già professore di storia del teatro e preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Torino Abduljabbar Mustafa Baghawan, architetto italo-curdo già combattente Peshmerga Claudio Bellavita, economista e storico di Torino Enzo Belforte, giornalista sportivo Luciano Boccalatte, direttore Istoreto Luciano Bruno, consulente di direzione aziendale Marco Chiauzza, storico.

Gianfranco Crua, Carovane Migranti Silvia De Francia, ricercatrice, divulgatrice scientifica Alberto Del Bianco, già collaboratore NASA Edoardo Di Mauro, direttore Accademia Albertina di Torino e MAU Museo Arte Urbana Torino Giulio Fornero, coordinatore Commissione organizzazione sanitaria Ordine dei medici di Torino Bruno Gambarotta, giornalista e scrittore Fulvio Gianaria, avvocato penalista Giovanna Giordano, imprenditrice Enrica Guglielmotti, medico

Giorgio Macor, medico e scrittore Don Fredo Olivero, Caritas Torino Gian Paolo Ormezzano, giornalista sportivo, già direttore TuttoSport Peppino Ortoleva, editorialista Secolo XIX, accademico e storico, esperto di storia comunicazione Elsa Panini "La cuoca insolita", esperta di cucina salutista Abba Filippo Perin, sacerdote missionario Qorbanali Esmaeli, coordinatore Afghan Future Fondation Ermete Realacci, coordinatore Symbola, presidente onorario di Legambiente Estela Robledo, ex detenuta e vittima della dittatura argentina Mino Rosso, imprenditore

Fabio Salsa, consulente finanziario Caterina Schiavon, semiologa

Pier Paolo Strona, ingegnere fotografo musicista Gianni Vernetti, già sottosegretario agli Affari Esteri Padre Mauro Verzelletti, coordinatore Pastorale Migranti Chiesa cattolica Centro America Hanene Zbiss, giornalista tunisina

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata