Ebola, medico ricoverato a Roma sarà curato con farmaco sperimentale

Roma, 25 nov. (LaPresse) - Il medico di Emergency che ha contratto il virus dell'Ebola in Sierra Leone verrà curato con un farmaco "non registrato in Italia e autorizzato dal ministro della Salute con una delibera". E' quanto riporta il bollettino medico dell'ospedale Spallanzani di Roma. Il farmaco, come spiegato dall'ospedale, "è già stato usato in casi di Ebola sia in Usa e sia in Europa".

Nel bollettino medico si legge che paziente infetto "è in condizioni stabili". Inoltre si appende che "iIl paziente ricoverato è vigile, collaborante e autonomo. Ha la febbre a 39 con brividi ma non presenta segni di disidratazione cutanea". Il medico della ong, riportano i colleghi dello Spallanzani "riferisce da giovedì 20 novembre un unico episodio di vomito e diarrea senza presenza di sangue, associato ad astenia e febbricola".
La febbre, prosegue il bollettino, è comparsa domenica 23 novembre, regredita però dopo l'assunzione di antipiretici. Oggi presenta "malessere generale con iperemia congiuntivale, fegato e milza nella norma, torace senza rumori patologici".

Il medico italiano è arrivato in Italia dalla Sierra Leone con trasporto in alto biocontenimento effettuato dall' Aereonautica Militare italiana. "La gestione del trasporto - comunicano dallo Spallanzani - è stata effettuata secondo i protocolli previsti. Il paziente è stato monitorizzato durante tutto il trasporto aereo durato 6 ore, senza nessuna criticità. Alla partenza dalla Sierra Leone il paziente presentava condizioni di stabilità clinica".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata