E' morto Vittorio Merloni, storico patron di Indesit
Era stato presidente di Confindustria. Morto stamattina a Fabriano, aveva 83 anni

E' morto Vittorio Merloni, l'imprenditore marchigiano storico patron di Indesit, ora acquisita dagli americani di Whirlpool. L'imprenditore è stato presidente di Confindustria dal 1980 al 1984. Merloni, 83 anni, è deceduto questa mattina presto al pronto soccorso dell'ospedale Engles Profili di Fabriano, sua città natale. Merloni era stato portato in ospedale per un malore. Secondo fonti vicine alla famiglia, l'imprenditore era stato costretto a ripetuti controlli negli ultimi giorni per un peggioramento delle condizioni di salute.

Merloni, laureato in Economia e Commercio a Perugia, era sposato con Franca Carloni. Quattro i figli: la senatrice Maria Paola, Andrea, Antonella e Aristide. La sua carriera d'imprenditore è iniziata nel 1960, nell'azienda di famiglia. La Merloni Elettrodomestici, diventata poi Indesit Company, nacque nel 1975.

Nel 2010 Vittorio Merloni aveva lasciato la carica di presidente di Indesit al figlio Andrea. La società, quotata alla Borsa di Milano dal 1987, è tra i leader in Europa nella produzione e commercializzazione di grandi elettrodomestici: lavabiancheria, asciugabiancheria, lavasciuga, lavastoviglie, frigoriferi, congelatori, cucine, cappe forni e piani cottura.

Vittorio Merloni è stato presidente di Confindustria dal 1980 al 1984. Nel 1984 è stato nominato Cavaliere del lavoro. Dal 1981 al 1994 ha fatto parte del Board of Directors of the Associates dell'Harvard Business School di Boston.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata