E' morto il bimbo curato con l'omeopatia per un'otite
Era arrivato in ospedale a Urbino martedì in stato di semi incoscienza, per poi essere trasferito nel capoluogo marchigiano

 E' morto il bambino di sette anni del pesarese, ricoverato nell'ospedale pediatrico Salesi di Ancona per un'otite curata con metodi omeopatici. Il caso è finito alla procura del capolugo marchigiano e alla procura dei minori. Secondo quanto risulta, i sintomi si erano manifestati quindici giorni fa e per l'intero lasso di tempo i genitori si sarebbero attenuti alle cure prescritte da un omeopata con studio a Pesaro, senza rivolgersi al medico di base. Il bambino è arrivato in ospedale a Urbino martedì notte in stato di semi incoscienza, per essere poi trasferito ad Ancona.

"Nella prima mattinata - si legge nel bollettino medico diffuso dopo l'accertamento della morte - il quadro clinico del paziente si presentava con una stabilità cardio-circolatoria, parametri ventilatori e della diuresi validi. Il bimbo restava comunque in coma irreversibile. Un nuovo controllo elettroencefalografico ha mostrato l'assenza di attività elettrica. A questo punto, dopo aver contattato la direzione medica dell'ospedale, è stata convocata la Commissione per l'accertamento della morte cerebrale". Dalla direzione del Salesi - fa sapere il nosocomio - è stata trasmessa una segnalazione sul caso alla procura di Ancona e alla procura dei minori.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata